top of page

๐‚๐ฅ๐ข๐ž๐ง๐ญ๐ž ๐š๐œ๐ช๐ฎ๐ข๐ฌ๐ข๐ญ๐จ, ๐œ๐ฅ๐ข๐ž๐ง๐ญ๐ž ๐Ÿ๐ž๐๐ž๐ฅ๐ž?

Aggiornamento: 4 mag 2022

๐‘จ๐’ƒ๐’ƒ๐’Š๐’‚๐’Ž๐’ ๐’–๐’๐’‚ ๐’๐’Š๐’”๐’•๐’‚ ๐’…๐’Š ๐’„๐’๐’๐’•๐’‚๐’•๐’•๐’Š ๐’„๐’‰๐’† ๐’‰๐’‚๐’๐’๐’ ๐’ˆ๐’Šร  ๐’„๐’๐’Ž๐’‘๐’“๐’‚๐’•๐’ ๐’…๐’‚ ๐’๐’๐’Š, ๐’„๐’๐’”๐’‚ ๐’‡๐’‚๐’„๐’„๐’Š๐’‚๐’Ž๐’ ๐’‘๐’†๐’“ ๐’•๐’†๐’๐’†๐’“๐’„๐’†๐’๐’Š ๐’”๐’•๐’“๐’†๐’•๐’•๐’Š?


๐‘ฏ๐’ ๐’Ž๐’†๐’”๐’”๐’ ๐’’๐’–๐’Š ๐’…๐’Š ๐’”๐’†๐’ˆ๐’–๐’Š๐’•๐’ ๐’–๐’๐’‚ ๐’๐’Š๐’”๐’•๐’‚ ๐’…๐’Š ๐’’๐’–๐’‚๐’๐’„๐’‰๐’† ๐’‘๐’Š๐’„๐’„๐’๐’๐’‚, ๐’Ž๐’‚ ๐’†๐’‡๐’‡๐’Š๐’„๐’‚๐’„๐’†, ๐’‚๐’•๐’•๐’†๐’๐’›๐’Š๐’๐’๐’† ๐’…๐’‚ ๐’…๐’†๐’…๐’Š๐’„๐’‚๐’“๐’† ๐’๐’๐’“๐’.

Nel mondo della vendita, chi รจ dotato di una lista di clienti deve trattare ogni nominativo come una cosa ๐’‘๐’“๐’†๐’›๐’Š๐’๐’”๐’‚, senza bruciarla per la troppa fretta di guadagnare. Parlo di quei clienti che ci hanno giร  dato la loro fiducia, acquistando da noi e magari compilando anche il modulo per poi poterli ricontattare. Molto spesso si aspettano di ricevere pubblicitร , proviamo a stupirli applicando i consigli che troviamo sotto. Ovviamente adattiamoli alla nostra attivitร  e al nostro prodotto/servizio. Iniziamo!

๐‘น๐’Š๐’๐’ˆ๐’“๐’‚๐’›๐’Š๐’‚๐’Ž๐’†๐’๐’•๐’Š

Quante volte vi รจ capitato di ricevere una lettera di ringraziamento da parte di una azienda per aver acquistato da loro? A me poche volte! Ma il nostro compito, come addetti all'area vendite, รจ di educare i "clienti", di abituarli alla nostra presenza e ai nostri prodotti.

Se il cliente รจ al primo acquisto, una bella lettere di ringraziamento รจ il primo passo. Semplice e veloce. Ad esempio, a volte basta un "ciao, volevo semplicemente dirti grazie! Sono felice di averti come cliente, e per ringraziarti della fiducia, troverai in allegato a questa lettera un codice sconto del xxxx per il tuo prossimo ordine. Se avessimo un ristorante potremmo sostituire il codice sconto con una bottiglia di vino offerta. ๐‘ฐ ๐’‘๐’Š๐’„๐’„๐’๐’๐’Š ๐’‚๐’„๐’„๐’๐’“๐’ˆ๐’Š๐’Ž๐’†๐’๐’•๐’Š ๐’‡๐’‚๐’๐’๐’ ๐’๐’‚ ๐’…๐’Š๐’‡๐’‡๐’†๐’“๐’†๐’๐’›๐’‚. Non รจ una vendita spudorata, di invita a ritornare o riordinare in cambio di un vantaggio.

๐‘น๐’Š๐’„๐’๐’“๐’…๐’‚๐’“๐’† ๐’๐’† ๐’‡๐’†๐’”๐’•๐’†

Un vecchio adagio americano dice sempre che durante le feste i portafogli prendono aria.

Mai perdere l'occasione per mandare una lettera (ho scritto lettera NON e-mail) di auguri per le feste o il compleanno, meglio de accompagnata da un piccolo omaggio sotto forma di buono sconto o qualsiasi altro espediente che lo porti a tornare da noi. Credo che durante le feste i due errori gravi che si commettono sono:

  • mandare una e-mail, cosa che fanno tutti e che non ci distingue dagli altri

  • inviare auguri senza un regalo (siamo mai andati a casa di amici senza portare un pensiero?) Lo stesso vale in questo caso

Chi mi conosce sa che sono un amante degli animali, dei cani in particolare. Una volta un negozio che frequentavo ( e che ho frequentato fino alla pensione del titolare e chiusura dello stesso) mi ha mandato un messaggio di questo tipo: ๐’•๐’“๐’‚ ๐’‘๐’๐’„๐’ รจ ๐‘ต๐’‚๐’•๐’‚๐’๐’† ๐’† ๐’—๐’๐’๐’†๐’—๐’ ๐’‚๐’‘๐’‘๐’“๐’๐’‡๐’Š๐’•๐’•๐’‚๐’“๐’๐’† ๐’‘๐’†๐’“ ๐’‡๐’‚๐’“๐’•๐’Š ๐’ˆ๐’๐’Š ๐’‚๐’–๐’ˆ๐’–๐’“๐’Š. ๐‘ด๐’‚ ๐’•๐’† ๐’๐’Š ๐’‡๐’‚๐’“รฒ ๐’…๐’Š ๐’‘๐’†๐’“๐’”๐’๐’๐’‚, ๐’’๐’–๐’‚๐’๐’…๐’ ๐’‘๐’‚๐’”๐’”๐’†๐’“๐’‚๐’Š ๐’Š๐’ ๐’๐’†๐’ˆ๐’๐’›๐’Š๐’ ๐’‚ ๐’“๐’Š๐’•๐’Š๐’“๐’‚๐’“๐’† ๐’Š๐’ ๐’‘๐’๐’“๐’•๐’‚๐’‡๐’๐’“๐’•๐’–๐’๐’‚ ๐’„๐’‰๐’† ๐’‰๐’ ๐’‘๐’†๐’๐’”๐’‚๐’•๐’ ๐’‘๐’†๐’“ ๐’•๐’† ๐’†๐’… ๐’Š๐’ ๐’•๐’–๐’ ๐’‚๐’Ž๐’Š๐’„๐’ ๐’‘๐’†๐’๐’๐’”๐’. Qui abbiamo tutto, messaggio personalizzato, pensato per clienti fedeli, "obbligo" di passare in negozio. Perfetto!

๐‘ฐ๐’๐’‡๐’๐’“๐’Ž๐’‚๐’“๐’†

Ricordiamoci di tenere sempre i clienti informati sui prodotti, i servizi e le ultime novitร . Trovate un modo per generare informazioni di qualitร , comunicatele, regalatele sotto forma di piccola brochure. Informare รจ un altro modo per far tornare il cliente da noi.

๐‘บ๐’๐’๐’…๐’‚๐’ˆ๐’ˆ๐’Š

Se vogliamo sapere cosa pensano i clienti di noi e dei nostri prodotti, la cosa piรน semplice da fare รจ chiederglielo. Il piรน delle volte le persone esprimono volentieri il loro punto di vista. Inviamo loro un sondaggio da compilare, diamo la possibilitร  di rispondere in forma anonima, rimarremo sorpresi dalla quantitร  di informazioni che potremmo ricevere.

๐‘ถ๐’‡๐’‡๐’†๐’“๐’•๐’† ๐’”๐’‘๐’†๐’„๐’Š๐’‚๐’๐’Š

Di tanto in tanto inviamo una lettera con una promozione irrinunciabile per i clienti piรน speciali. Diamo valore al cliente, specificando che si tratta di una offerta riservata, che ha una durata limitate nel tempo, che รจ una anteprima di un nuovo prodotto/collezione che offriamo ai nostri primi 50 clienti a prezzi speciali e poi sarร  resa disponibile a prezzi normali per tutti. Per fare in modo che questa strategia funzioni dobbiamo far leva su:

  • scarsitร  dell'offerta (limitato numero di pezzi e limitato numero di persone che ricevono l'offerta

  • far sentire speciale il cliente (solo 50 clienti, solo per questi giorni)

  • sinceritร , non vanifichiamo tutto dicendo cose che non sono vere, i 50 clienti devono essere 50, il modello deve essere quello, tutte le caratteristiche dell'offerta devono essere perfettamente aderenti alla promessa fatta. Se facciamo il prezzo speciale solo a 50 clienti, deve essere solo per loro, non abbiamo a che fare con degli stupidi e se di sentono presi in giro non esiteranno a cambiare partner

Dati questi principi di base, una ultima raccomandazione. Non tempestiamo il cliente con continui invii o contatti, usiamo il nostro buon senso e facciamo sentire importante, speciale senza assilli

A presto!



22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Ci sono due tipi di persone: persone normali e "pazzi". Le persone normali vanno in vacanza, prendono il sole, si rilassano e ricaricano le batterie prima di tornare al lavoro. I "pazzi" sono andati i

bottom of page